.. .. .. ..
Chiesa parrocchiale
..

Un’architettura neoclassica e un decoro romantico

L’architetto Luigi Fontana (Muggio, 1812-1877) ha sfruttato abilmente l’esiguo spazio disponibile riproponendo il tema cinquecentesco della chiesa a pianta greca e ampio vano centrale con copertura a cupola impostata su quattro colonne libere, che conferiscono monumentalità e eleganza all’interno.

 

Sull’altare maggiore, disegnato dallo stesso Fontana, sono collocati due angeli in legno seicenteschi, provenienti dall’antica chiesa parrocchiale, come le due statue nelle nicchie laterali raffiguranti la Madonna del Rosario e San Giuseppe con il Bambino e attribuite alla bottega dei Silva di Morbio Inferiore.

 

La tela con La Madonna e il Bambino, San Rocco e San Sebastiano di Giovanni Battista Bagutti (Rovio 1742-1823) è invece stata recuperata dal demolito oratorio di San Rocco.

 

In netto contrasto con la severa architettura classicheggiante è l’estrosa decorazione pittorica di stampo romantico con Episodi della vita di Sant’Andrea sulla volta del presbiterio e sulla cupola centrale un grande cielo con angeli svolazzanti, incorniciato da finte balaustre marmoree e da una congerie di oggetti liturgici nei pennacchi, realizzata tra il 1848 e il 1849 dal pittore di origini piemontesi Angelo Colla (1827-1892) e dal suo collaboratore Giuseppe Talamoni, militanti garibaldini rifugiatisi nel Cantone Ticino dopo i falliti moti insurrezionali.

..

FR     DE     EN

© Comune di Melano     |     credits     |     Ultimo aggiornamento della pagina: 16.10.2018     |     Visualizzazione: RegolareStampa